Keelton - Cose da questo mondo
Keelton - Cose da questo mondo

Svizzera

Cosa c'entra la locandina di questo film con la Svizzera? Apparentemente niente. La Kidman è australiana, il film è americano, probabilmente neppure l'ultimo degli aiutanti di scena è svizzero, in questo film.

 

Tuttavia, in Svizzera ci sono stato a lungo e a me ricorda tantissimo questo film.  Chi lo ha visto avrà presente la trama: una donna normale arriva in una città dove tutte le donne sono perfette massaie, perfette cuoche, perfette mamme, perfette mogli. E tutti i prati sono perfetti, tutte le case sono perfette, tutta la città è perfetta. Poi, però, si scopre che è tutto finto, tutto prodotto in laboratorio.

La Svizzera è anche meglio e anche peggio di così, perchè è -se possibile- ancor più perfetta delle donne di questo film, ma il guaio è che non è uno scherzo: gli svizzeri sono proprio come li disegnano!

 

Mi spiego meglio: i panorami svizzeri sono il paradiso terrestre: la natura è stata incredibilmente buona con queste Alpi, donando montagne meravigliose, laghi incantati, ruscelli da favola Disney, contrasti cromatici unici. Le strade non sono asfaltate, sono "levigate", l'asfalto è quello dell'autodromo di Monza; le case sono fiorite, i giardini sono piantumati che neanche a San Remo il giorno del festival, le colline erbose sono tosate come i cani da mostra prima di andare in scena, ovvero non meno bene di quanto facciano a S. Andrews (Scozia) per il campo da golf dove si tiene il Major. Tutto è per-fet-to. Questa è la Svizzera.

iIl trucco? C'è, e si vede!

 

Soggiornare in svizzera costa da 2 a 8 volte più che in Italia; panino e acqua 14 euro sul Furkapass, caffè 4 o 5 euro, stanza singola in albergo di infima qualità 100 euro senza colazione.

 

Limiti di velocità rigorosissimi: se vi beccano a 8 km. oltre il limite c'è una multa proporzionata al costo del caffè locale, segnalazione del mezzo, ritiro del passapaporto se non la pagate subito.

 

Non vi fermano subito? La multa vi arriva a casa come rogatoria internazionale, dovete prendere un avvocato svizzero perchè si va a processo.

 

Vi sembra troppo? No, no, tutto vero. In Svizzera superare i limiti di velocità è reato penale. Quindi la targa della vostra moto viene segnalata alla frontiera: anche se vendete il mezzo, il prossimo proprietario verrà individuato dalle telecamere, fermato dalla polizia (loro dicono entro 15 km. e credo sia vero) e portato al confine come "soggetto non gradito".

 

P.s.: la polizia sia apposta come nella foto, ma tenete presente che hanno anche auto (e non poche!) in borghese che davanti hanno il radar (vedi foto sotto).

 

Ecco un articolo che ho trovato su "insella"

 

BENVENUTI IN SVIZZERA!

Stabilito, quindi, che non è posto per smanettoni, perchè qui veramente ti fanno il culo quadrato, io in Svizzera ci sono andato tante volte e non ho avuto mai un problema.

 

Vero è che io sono un bradipo con la moto, ma non sono certo l'unico turista che non è andato a processo. Bisogna andare piano, tutto qui.

Hai una storia da raccontare?

Consiglia questa pagina su:

Dal 12/1/2015 ho ricevuto

Visite. Grazie a tutti.

 

Alberto (sono quello a dx.)

Se volete scrivermi:

storiediviaggio@su2ruote.com

Consiglia questa pagina su:

Stampa Stampa | Mappa del sito
Keelton - Cose Da Questo Mondo