Keelton - Cose da questo mondo
Keelton - Cose da questo mondo

Visitare i luoghi del mitico film "Marrakech Express"

Marrakech Express è un film del 1989, diretto da Gabriele Salvadores, che narra la storia (tratta da un fatto realmente accaduto) di 5 ragazzi che partono dall'Italia in direzione Marocco per aiutare un vecchio amico.

 

Si tratta di un cult, che ha scolpito l'immaginario collettivo di un'intera generazione, nonchè di un'avventura molto prossima al mondo del mototurismo e del turismo on the road in generale, proprio perchè l'intera vicenda è un viaggio su strada.

 

Ha, quindi, molte ragioni per affascinare: immedesimarsi nei personaggi del film, rivedere come sono cambiati quei posti 25 anni dopo, percorrere una strada dal nome impareggiabilmente evocativo.

Da wikipedia: Marrakech Express è il terzo lungometraggio diretto da Gabriele Salvatores.

Il film racconta la storia di un gruppo di amici che, pur non vedendosi ormai da quasi dieci anni, decidono di compiere un viaggio che dall'Italia, passando per Francia e Spagna, li porterà in Marocco allo scopo di liberare un altro membro del vecchio gruppo incarcerato per possesso di droga. La vicenda, sia durante il passaggio in varie località che nel finale, prenderà delle pieghe inaspettate anche attraverso numerose disavventure; tuttavia, il viaggio avventuroso costantemente attraversato dalla ebbrezza della fuga, darà modo ai protagonisti di ritrovare rapporti che negli anni si erano appannati.

 

Ma quali sono i luoghi attraversati durante il film? eccoli:

 

 

 

Clicca qui sotto per visualizzare il percorso del Marrakech Express su Google Maps

I protagonisti del film: Rudy, Ponchia, Marco, Paolino, Cedro e Teresa.
Diego Abatantuono nel porto di Saint Tropez

Nel film, c'è una lunga scena dedicata al porto di Saint Tropez, dove i 5 si fermano per comprare cibo e telefonare a casa. Va detto che, nel 1989, lì non c'era l'autostrada, quindi dal centro della città bisognava passare comunque e, di conseguenza, la deviazione per il porto era cosa da poco.

 

Oggi, invece, l'autostrada collega comodamente l'italia a Barcellona ed è quindi necessario deviare per andare a visitare il porto.

 

Questo, naturalmente, sempre se il mototurista non avrà preferito evitare l'autostrada e bordeggiare lungo la costa azzurra, allungando di parecchio i tempi ma senza dubbio anche la soddisfazione.

Lo stesso luogo, fotografato da me il 1/11/2017. si tratta di un angolo del porto antico di Saint Tropez.

Fuori da un chiosco sulla Rambla

Nel film, i 5 protagonisti vivono una notte nella "vecchia" Rambla di Barcellona, fatta di locali porno e negozi precari.

Tre anni dopo il film, però, in occasione delle Olimpiadi del 1992 (che si tennero appunto a Barcellona), tutta la zona portuale fu rifatta e oggi si presenta molto più elegante e turistica.

La rambla ovviamente c'è ancora ed è sempre una zona di grande via vai dove è possibile rivivere il film, magari evitando di rubare in un negozio di alimentari.

Nella foto, il momento in cui sbagliano strada

Nell'immagine a fianco, il punto in cui sbagliano strada per poi finire nel deserto. Perchè (ovviamente) il deserto di Tabernas si può evitare, ma non è proprio il caso di farlo.

I protagonisti di Marrakech Express nella Hollywood Spagnola di Tabernas, Almeria

DESERTO DI TABERNAS (Spagna). A 30 km da Almerìa (Andalusia) si trova questa riserva naturale di 280 kmq costituita da montagne rocciose e da una vasta distesa di sabbia con vegetazione selvaggia. Al suo interno sorge l'"Oasys Minihollywood", un villaggio che ricorda il mitico West. Qui sono stati girati migliaia di film (vedi la sezione "altri film girati in spagna"). In questa scena, i protagonisti di Marrakech Express approdano per caso nel vecchio west.

Nella Hollywood western spagnola, si incrociano 2 miti del cinema: Il grande film di Sergio Leone omaggiato da un altrettanto grande Cult di 25 anni dopo.

MARRAKECH, PIAZZA JEMA’A AL-FNA (Marocco). Qui sono stati girati molti film, da L’uomo che sapeva troppo (1956) di Alfred Hitchock. al "nostro" Marrakech Express. Sembra quasi un paradosso ma nel film "Marrakech Express" la città di Marrakech compare veramente poco.

Nel film non è chiaro se questa sia Ouarzazate o Tinghir, ad ogni modo se farete il viaggio non vi sarà difficile scoprirlo. Vi ricordo che a Ouarzazate ci sono gli Atlas Studios, dove hanno girato film come "il Gladiatore" e "Guerre Stellari".
L'arrivo a Erfoud

Quella che si vede sullo sfondo è Erfoud, la città da cui i 4 protagonisti ripartiranno in bicicletta alla volta del deserto. Nella scena successiva, si vedono i 4 seduti in una piazza. Anch'essa è ritrovabile a Erfoud.

Ponchia, Marco, Paolino e Cedro in bicicletta nel deserto

Il Sahara è, senza alcun dubbio, una delle mete più affascinanti per un mototurista. Si tratta della più grande distesa desertica del pianeta; occupa quasi tutto il Nord Africa, dall'Atlantico al Mar Rosso, per 6000 km. di larghezza e 2000 di altezza.

 

Solo chi non lo conosce può pensare che sia una zona morta di dune di sabbia: il Sahara è vivissimo, invece, e offre uno spettacolo naturale ricchissimo e sempre diverso. 

 

Di un fascino semplicemente imperdibile.

L'arrivo a Merzouga

Merzouga: Nella provincia di Er Rachidia, in pieno deserto marocchino, sorge l’oasi di Merzouga, a poca distanza dalle dune dell’Erg Chebbi. Qui si svolge la scena finale del film.

Ed ecco, finalmente, l'acqua. Qui finisce il film e, se volete, comincia la vostra avventura sulla strada del Marrakech Express.

Consiglia questa pagina su:

Stampa Stampa | Mappa del sito
Keelton - Cose Da Questo Mondo