Keelton - Cose da questo mondo
Keelton - Cose da questo mondo

Toscana Off Road

Doveva essere poco più di una scampagnata ma è diventata un'avventura

Con le così dette "maxi enduro" non si possono fare miracoli in off road, a meno di non essere dei gran "manici", e temo proprio che non sia il mio caso; quindi, quando mi proposero un'"Eroica Alternativa", fatta si di più off rispetto alla versione classica ma pur sempre nei limiti dei nostri mezzi, non la considerai una cosa troppo diffile, pur non avendo io nessuna precedente esperienza fuoristradistica su 2 ruote.

 

Tuttavia, le piogge torrenziali della primavera (e poi anche dell'estate) 2014 cambiarono le carte in tavola, e quello che sarebbe stato un terreno probabilmente semplice diventò una giungla Amazzonica "de no artri".

 

Eravamo ancora in autostrada e già sembravamo l'armata Brancaleone...

Così, il mattino seguente, cercai di porre rimedio alla benemeglio ai vari problemini, con l'suo di tecnologie assolutamente all'avanguardia...

 

La mia Transalp -comprata usata e al tempo rigorosamente di serie e con gomme da asfalto- era abbastanza inadatta al percorso che avremmo dovuto fare.. Anzi, nelle condizioni in cui era, era inadatta a qualsiasi percorso che comportasse la fuoriuscita dal garage.

Tuttavia, rimasi sorpreso io per primo dalla resistenza del nastro americano. Sia il "telefono-videocamera" che il caricabatterie non mi dettero mai problemi.

 

E, sull'affidabilità generale della Transalp, davvero non si può dire nulla, non soltanto per quanto riguarda questo viaggio in particolare, ma anche e soprattutto se penso ai (tanti) successivi viaggi off, tutti portati a termine onorevolmente e senza mai lasciarmi a piedi, anche laddove mezzi più tecnici, più tencologici e più blasonati hanno lasciato spazio a critiche.

 

Infatti, il problema non fu la Transalp, ma la somma algebrica di gomme sbagliate e pilota sbagliato, a fare la differenza in negativo.

 

Ma andiamo per gradi; nel video che segue, potete vedere una delle tanti fasi complicate dalla pioggia di quei 4 giorni toscani:

Al tempo, non avevo mai fatto un guado. Se ci penso adesso, onestamente un pò mi viene da sorridere, ma ricordo bene che al tempo il guado era per me ciò che credo sia un pò per tutti coloro che non hanno mai fatto off: ovvero avventura e adrenalina.. che però se lo fanno gli altri è meglio. In Toscana ne facemmo diversi e ricordo la preoccupazione di cadere, di bagnarmi, e più ancora di bagnare il motore e non riuscire a ripartire più. Invece, al primo tentativo andò tutto molto bene.

Pioggia e fango ci accompagnarono a lungo, per 3 dei 4 giorni di viaggio. Tuttavia, non riportai cadute per le prime 48 ore, e questo sicuramente più per prudenza e fortuna che per abilità e gomme. I problemi cominciarono quando al fango e alla pioggia si sommarono la pendenza la particolare argilla toscana, che rende tutto molto ma molto scivoloso.

Ed eccomi qui, alla fine mi pare della seconda giornata di calvario, a leccarmi le ferite..

Poi, venne quella che in seguito abbiamo rinominato "la collina della morte", perchè aveva un'apparenza assolutamente paciosa, eppure ci siamo cascati tutti. Il fango argilloso toscano non perdona chi non lo conosce e chi non è attrezzato con le gomme giuste...

Alla fine spuntò il sole! Guardate qui sotto come mi ero ridotto, avendo guidato a lungo senza parafango anteriore.

 

Fu una quattro giorni davvero complicata... Ma, come dice un amico mio: "Se non si tribola non ci si diverte!". E, in ogni caso, sono le cose complicate quelle che vale la pena di raccontare.

Se volete vivere un'esperienza simile a questa, potete trovare le tracce su internet (io non le ho perchè partecipai ad un tour guidato di Tuttoenduro), oppure potete fare come me e andare con Michele... Spendete qualcosa di più che col fai da te ma se siete alle prime armi una guida vi fa comodo, anzi comodissimo... Inoltre, anche se siete bravi, se  non avete una compagnia con cui andare, non è mai una buona idea infilarsi off-road da soli.

 

lamps.

 

 

Consiglia questa pagina su:

Consiglia questa pagina su:

Stampa Stampa | Mappa del sito
Keelton - Cose Da Questo Mondo